italiano english

Escursioni :: Positano

Assecondando la linea scoscesa della montagna a picco sul mare, ecco il paese più verticale d'Italia. Positano zampilla dalla costiera come una cascata di ville rosa, bianche e gialle. Positano è praticamente divisa in due parti dalla roccia su cui si erge la Torre Transita. A ovest vi è la zona balneare più piccola e piacevole della Spiaggia del Fornillo e a est la Spiaggia Grande da cui si accede al centro del paese. Anticamente il suo nome era Pasitea, di origini greche. Qui trovarono rifugio gli abitanti di Paestum e qui i patrizi costruirono le loro ville. Oggi Positano è una meta turistica elegante e esclusiva per le sue numerose boutique e ristoranti.

Da vedere:

  • Chiesa Santa Maria Assunta
    Proprio alle spalle della Spiaggia Grande, conserva una splendida icona bizantina del XIII secolo raffigurante una Madonna Nera. La chiesa è chiusa il pomeriggio.
  • Isolotti Li Galli
    Dal molo dell'albergo potete noleggiare una barca per esplorare le grotte costiere e il gruppo di isolotti Li Galli di fronte a Positano. Secondo la leggenda su questi tre scogli abitavano le Sirene, rese famose da Omero nelle peregrinazioni di Ulisse. Il più grande di questi isolotti, di tradizionale proprietà russa, ospitò Diaghilev agli inizi del Novecento e successivamente fu la residenza estiva del grande Rudolf Nurejiev che visse qui gli ultimi anni della sua vita. Gli altri due, costituiti solo da una superficie piatta, sono disabitati e ospitano solo tamerici e gabbiani. Un posto perfetto per una tranquilla nuotata nell'acqua tiepida.