italiano english

Escursioni :: Amalfi

Amalfi è sorta allo sbocco della Valle dei Mulini. Le sue chiese, torri e case ad arcate, disposte a gradinate in gruppi irregolari lungo i pendii delle colline circostanti, circondano un attrezzato porticciolo. All'apice del suo sviluppo, nell'XI secolo, Amalfi era una grande potenza marinara, acerrima nemica delle Repubbliche marinare del nord, Venezia, Pisa e Genova e contava una popolazione di 70.000 abitanti. Le sue Tavole di navigazione, le cosiddette "Tavole amalfitane", costituirono il primo codice marittimo del mondo e stabilirono per secoli le norme per tutta la navigazione nel Mediterraneo. Per i suoi intensi rapporti commerciali con l'Oriente, la città vanta l'introduzione in Italia di moderne meraviglie come la carta, il caffè e i tappeti. La cittadina conserva ancora numerosi ricordi delle sue antiche tradizioni marinare e commerciali e oggi è una delle più celebri mete turistiche d'Italia.

Da vedere:

  • Duomo Sant'Andrea
    con la sua imponente facciata alla sommità di un'agile fuga di scalinate, risale all'inizio del X secolo. Le porte di bronzo della chiesa, fuse nel 1066, arrivarono da Costantinopoli
  • Chiostro del Paradiso
    accanto al Duomo, fu costruito nel XIII secolo in stile arabo per accogliere la sepoltura dei cittadini più prestigiosi. Oggi ospita un museo. Aperto dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 20,00. Ingresso € 1,00
  • Museo Civico
    nel Palazzo del Municipio. Si possono ammirare le "Tavole amalfitane" e altri documenti storici. Aperto da Lunedì a Venerdì dalle 8,00 alle 14,00
  • Museo della Carta
    si trova nella Valle dei Mulini in un mulino cartiero del XIII secolo. Aperto tutti i giorni, tranne Lunedì e Venerdì dalle 9,00 alle 13,00